Coop Mimosa

Comunicazioni

ARCHIVIO

SOCIO-SANITARIO

13 NOVEMBRE E' LA GIORNATA DELLA GENTILEZZA, MIMOSA PARTECIPA ATTIVAMENTE ALLA CELEBRAZIONE

 

"La gentilezza è

quando sorridiamo alle persone,

ai bambini

che incrociamo sulla strada;

 

La gentilezza è

anche in uno sguardo,

non costa niente,

con la mascherina gli occhi parlano per me,

arriva ugualmente;

 

La gentilezza è

quando si aiuta il prossimo,

quando si è disposti a dare una mano,

quando dedichiamo del tempo agli altri;

 

La gentilezza è

come una carezza,

quando arriva

ci si sente accolti e ben voluti;

 

La gentilezza è

Fermarsi ad ascoltare l’alto,

se ha problemi,

se si sente giù di morale

o si sente solo;

 

La gentilezza è

una forza

delicata,

per chi la riceve e per chi la dona.

 

La gentilezza è

avere rispetto degli altri

anche se siamo diversi.

 

Ricordiamoci che basta poco e… non solo oggi."

(Poesia scritta da uno degli ospiti del Centro Diurno di Tione)

 

Giornata della gentilezza

 

ll 13 novembre ricorre la giornata mondiale della gentilezza: molti paesi del mondo, tra cui l’Italia, aderiscono a tale iniziativa da diversi anni.

Questa data coincide con la giornata d’apertura della Conferenza del “World Kindness Movement” a Tokyo nel 1997. E’ una giornata dedicata alla divulgazione di quel che davvero significa essere gentili: "comportarsi in modo da mettere al centro la cura e l'attenzione per gli altri; far diventare la gentilezza un'abitudine sociale diffusa".

Festeggiare questa giornata diventa quindi occasione per moltiplicare le parole e i gesti di rispetto e di attenzione verso gli altri: "tante piccole azioni positive, messe insieme, possono contribuire a cambiare il mondo, o comunque possono dare avvio ad un miglioramento, ad una crescita, in un'ottica di condivisione".

La pratica della gentilezza è sicuramente un valore che tutta la comunità deve condividere, avendo un'importante ricaduta sociale su ogni cittadino. In molti contesti, tra i quali quelli sportivi, scolastici, di gioco, familiari, di salute, sostenere questa pratica, incentivandola, aiuta la stessa comunità a creare legami.

Questa giornata speciale ha anche un simbolo, una panchina: che diventa luogo concreto di scambio di gentilezza, di condivisione di momenti e di esperienze di vita, nel rispetto e ascolto reciproco. Questo semplice oggetto è diventato negli anni ufficialmente il simbolo, vari Comuni, su territorio nazionale, aderiscono all'iniziativa inaugurando una panchina, che rimane poi al territorio e che riporta un QR CODE che spiega la storia di quella installazione. 

Il colore con cui si colora la panchina è il viola: colore scelto dall'unione del blu (profondità) e del rosso (concretezza) che ben identificano la gentilezza.

Le varie articolazioni del Servizio di Salute Mentale Alto Garda e Ledro, Giudicarie hanno deciso di partecipare a questa importante iniziativa: grazie alla collaborazione di utenti, familiari, volontari e operatori sono state recuperate panchine e sedie poi tinte di viola. 

Con la preziosa collaborazione delle amministrazioni comunali dei territori di appartenenza, Sindaci e assessori alle politiche sociali e della Direzione Medica e delle Cure Primarie APSS, sono inaugurati questi simboli di gentilezza, i quali verranno poi messi a disposizione nelle diverse articolazioni del Servizio Salute Mentale e/o nel contesto territoriale di appartenenza.

Diversi sono stati gli appuntamenti:

- il 12 novembre alle ore 9,30/10 presso il CSM Tione

- il 12 novembre alle ore 11 presso l’atrio dell'ospedale di Tione

- il 15 novembre alle ore 12 presso il palazzo Le Palme ad Arco

- il 15 novembre alle ore 9,30 al Centro Servizi Sanitari di Riva del Garda

- il 15 novembre alle ore 11 presso l’atrio dell'ospedale di Arco.

 

 

 

 

 

elenco news